Un mito, una maratona e una metodica

23 novembre, 2017 - Categoria: Sport

Come tradizione vuole, la prima domenica di novembre si è svolta la 47ma edizione della più grande maratona major al mondo, la New York City Marathon. Sempre come tradizione vuole, era presente un gettonatissimo settore hospitality Human Tecar ad assistere gli atleti con i trattamenti di Kiplimo “Kip” Chemirmir, Frank Hartkamp e Alessandro Bellanca, team internazionale di Human Tecar Specialist.

Moltissime le richieste, prima e dopo la gara, e in quest’ultimo caso, sono state molto apprezzate anche le nostre Fast Recovery Bandage per defaticare le gambe dopo lo sforzo immane degli oltre 42 km di percorso in condizioni di elevata umidità.

Nella lista dei campioni trattati con la nostra metodica spiccano i medagliati/le medagliate Wilson Kipsang, Lelisa Desisa, Mary Keitany e Mamitu Daska, per non parlare del mitico Meb Keflezighi, emozionatissimo per il suo addio alle corse da professionista. Chapeau al nostro grande amico Meb, 42enne d’acciaio con cui abbiamo condiviso alcune delle gioie più grandi – inclusa la commozione per averci ricordato nella sua autobiografia, “Meb for Mortals”.

articoli correlati
3 agosto, 2018

ATLETICA – Campionati Europei Berlino 2018

Manca davvero poco, il corpo è tonico, i muscoli si sono fortificati, tutto è ben  equilibrio per affrontare questa grande competizione. A Berlino, dal 6 al 12 agosto,  la squadra italiana sarà presente con 90[...]

2 agosto, 2018

CALCIO – Human Tecar va in porta con la Reale Federazione Spagnola di Calcio femminile

Manca davvero poco al calcio d’inizio del Campionato Mondiale femminile under 20. Il 5 agosto, infatti, inizierà la nona edizione in Francia, nella regione della Bretagna, e il team fisioterapico della squadra giovanile spagnola ha[...]

Informazioni mediche

Tutte le informazioni presenti sul nostro sito Web sono fornite come un servizio ai nostri clienti e non possono essere utilizzate al posto di consigli e suggerimenti provenienti da fonti mediche qualificate e registrate. Richiedere un parere ad un medico professionista qualificato se si ritiene di essere affetti da una condizione medica discussa sul nostro sito.